Il cardigan, si sa, è un capo versatile e comodo: si usa al posto della giacca nella mezza stagione e d’inverno si mette sotto il cappotto, si indossa con i pantaloni e sta bene con gli abiti, è bello small ed è confortevole over. E’ un capo che mi piace e che indosso sempre con piacere. Ovviamente le fogge, i colori e i materiali si sprecano, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche.
A questi, si aggiungono quelli che ho realizzato e che oggi condivido con voi: entrambi in lana ma con due caratteri ben diversi.

Il primo è quasi una giacca…

…ma è molto più morbido e perfettamente rifinito (a mano) all’interno con un velluto in nuance.

E’ piuttosto austero e lo addolcisco foulard o spille.

Il secondo è decisamente più morbidoso…anche grazie alla lana mohair di cui è composto. Ah, a proposto, la lana di questo cardigan è stata realizzata dalla tessitura Niefil di Oggiona con Santo Stefano (Va) che lavora con filati di prima qualità e ha un’ampia scelta di colori e fantasie.

E’ lungo, adatto per essere indossato con un abito oppure, più sportivo, con un paio di jeans.

Comunque si voglia indossarli, l’importante è che siano caldi caldi e comodi comodi, no?
Ciaoooo,
Sara