…cuce tutto l’anno. Sar√† vero? lo scopriremo solo tra 12 mesi…ma, per il bene del blog, spero proprio sia vero ūüôā
Sicuramente, questo modo di dire suona alle mie orecchie come un¬†buon¬†augurio e una speranza per l’anno che √® appena iniziato. Comunque, per¬†non rischiare, il primo gennaio ce l’ho messa tutta e,¬†nel pomeriggio, ho cucito.
Niente abiti per√≤ ma un oggetto che, per essere sinceri, era da un po’ di tempo che attendeva di essere realizzato.
Probabilmente¬†la foto o, meglio, la scritta vi dir√† poco, ma c’entra con la mia passione per la fotografia e la mia personalissima coniugazione tra cucito e fotografia (cliccate qui se vi siete persi il precedente post).

In fotografia¬†un filtro √® un accessorio che si avvita sull’obiettivo¬†e permette di modificare una foto al momento in cui si scatta.¬†Ce ne sono molti e di diverse dimensioni, a seconda degli effetti che si vogliono ottenere e dell’obiettivo su cui vengono utilizzati. Sono delicati¬†e, quando non montati, vanno protetti. Portarli sparsi nello zaino √® impensabile e trovo molto scomode le loro scatolette.¬†

Quindi….tadaaaa…

Quattro comode bustine rivestite di morbido cotone con di due scomparti separati ciascuna. Tutte hanno due automatici che permettono di unirle e ricavarne una unica.
Ho decorato la prima bustina con la scritta FILTRI, tagliata in pvc rosso con l’alfabeto French Blossoms della Sizzix e cucita con il piedino free motion.

 

Il primo lavoro del 2017 √® fatto, ma vi confesso che ne ho almeno altri due in itinere…un gilet per mio marito e un ¬†paio di pantaloni per me…prossimamente, su questi schermi.

Ciaooooo,
Sara