In Italia si sa, la ceramica ha una lunga tradizione che accomuna un po’tutto lo stivale. La sua influenza estetica si può ammirare nell’architettura, nell’home decor e in altri ambiti. Da qualche anno a questa parte, anche nella moda. Molti sono infatti gli stilisti che, in varie riprese, hanno attinto da questi disegni, forme e colori.
A me le maioliche piacciono molto…sulle piastrelle, sui vasi, sui piatti…e, ovviamente anche sugli abiti. Qualche tempo fa, vi avevo mostrato il vestito che mi sono cucita, caratterizzato da un grande rosone di “maiolica in seta” turchese, giallo e bianco ( se ve lo siete persi, trovate qui il post: Turchese, giallo e bianco per il mio abito estivo ispirato al Mediterraneo).
Ora è la volta di un’altra maiolica, diversa ma sempre in seta.
L’effetto della stampa è quello di un muro in piastrelle -e nemmeno tanto recente- che sembra stato staccato dalla parete per essere indossato.

Di questa seta mi hanno colpito i colori brillanti, così vividi da sembrare perennemente illuminati dalla luce del sole.
Vi ho cucito una gonna tubino longuette -lunga quanto tutto il disegno- e la sua borsetta coordinata con i manici in bambù.
Ho posizionato il disegno della gonna sul fianco sinistro, cosicché rimanesse a cavallo tra il davanti e il dietro.
La borsetta, che misura 33cm x 30cm ha parte del disegno su entrambi i lati. L’ho ricavata dalla poca stoffa avanzata dalla gonna.

 

Per la gonna non ho ancora avuto occasione, ma la borsetta l’ho già utilizzata…d’altra parte il bello del coordinato è anche si può anche spezzare…no?

Ciaoooooo,
Sara